Il percorso 2013

Vista da sud tracciaEcco in anteprima la traccia della Granfondo del Pandoro 2013, fresca di giornata. Nell'ultima settimana abbiamo provato un paio di volte il percorso in forma pressoché definitiva e abbiamo deliberato di semplificare e di accorciare rispetto all'edizione 2012, che era senza dubbio molto tecnica e proibitiva per i più.

Quest'anno la difficoltà più grande è rappresentata dalla prima salita, che consentirà di guadagnare la dorsale occidentale della Valpantena, incrociando in qualche punto proprio la discesa finale della passata edizione. La prima parte della salita è completamente sterrata ed in single track, con una pendenza massima che arriva al 25%, dove più di qualcuno sarà costretto a spingere a piedi, ma questa è mountain bike, se ve lo foste dimenticati.

Una volta arrivati a Case Vecchie, il percorso diventa relativamente semplice, con un lungo trasferimento su asfalto verso l'abitato di Montecchio di Negrar, dove percorreremo un tratto che gli agonisti conoscono, perché percorso tante volte nella Mediofondo Benini di anni fa. Saliremo così verso Dondolo e Settefunghi, dove comincerà la discesa verso Alcenago, percorrendo il tecnico Ghelafo, poco sopra la contrada di Vigo e, divertendoci sul lungo single track della palestra di bike trial di Chiesa di Alcenago.

Scenderemo così in vallata attraverso il vaio di Bosemai e poi tutti sull'asfalto della strada interna da Stallavena fino a Marzana, dove ci faremo gli auguri di Natale brindando e con una fetta di pandoro per tutti.

 

Se volete scaricare la traccia della Granfondo del Pandoro, edizione 2013, scaricate questo file (file ZIP, 24 KB). Decomprimetelo ed apritelo con Google Earth o col software che usate solitamente per visualizzare tracce e percorsi.

Granfondo del Pandoro - una passione dei ciclisti veronesi